Oramai i fotomontaggi sono cosa quotidiana,esistono infatti molti siti dove è possibile mettere la nostra faccia o la faccia di amici e fotomontarla.Si vedono allora i nostri amici che compaiono accanto a personaggi famosi come Brad pitt,Angelina jolie,Gabriel garco,Madonna,oppure travestiti da befana o babbo natale.Oppure si possono travestire i nostri nemici da strega,diavolo,ippopotami ecc….insomma fotomontare è diventato un divertimento di tutti.

Purtroppo però ultimamente siam arrivati a livelli estremi.

In questi giorni infatti si è assistito ad una gigantografia del fotomontaggio vicino a castel Santangelo a Roma.In tale ripresa si vede il papa che bacia Imam.Questo fotomontaggio lanciato dal gruppo Benetton ha fatto in breve tempo il giro del mondo adirando molti fedeli e il vaticano.

Il portavoce del vaticano,padre Fedeico Lombardi,ha annunciato la valutazione di misure legali da intraprendere contro un “uso inaccettabile dell’immagine” .Tale immagine è infatti considerata lesiva non solo per la dignità del papa e della chiesa cattolica,ma anche per la sensibilità dei credenti.

Anche Abdul abderraim,uno degli imam di Roma,ha deciso di sporgere denuncia per attacco alle religioni,siano queste cattoliche.islamiche o buddhiste.

Anche il presdente americano Obama ha criticato aspramente la campagna pubbliitaria della Benetton che in un altra immagine aveva mostrato lo stesso presidente baciare il cinese Hu jintao e successivamente il venezuelano Hugo chavez.

Il 16 novembre la Benetton ha ritirato la campagna shockcon il fotomontaggio dichiarandosi “dispiaciuta che tale immagine abbia urtato la sensibilità dei fedeli””ricordiamo che il senso di tale campagna era di combattere la cultura dell odio sotto tutte le forme”.Credo tuttavia che l’odio non si ferma creando tali fotomontaggi che anzi creano ancora più rabbia nei confronti dei fedeli soprattutto in una religione come l’islam dove sono tutt’oggi presenti molti estremisti che si scandalizzano solo a vedere le caviglie di una donna per strada,o dove molte donne sono tutt’oggi bruciate con acido muriatico per avere disonorato la famiglia.

 

Insomma sembra non esserci davvero più rispetto per le religioni e le culture ed è èer questo che si sentono discorsi e si vedono scene sempre più agghiacianti.Credo soprattutto che tali società o multinazionali che propongono tali fotomontaggi e li espongono come bandierine nelle città dovrebbero tener conto anche della sensibilità dei bambini

Ho assistito a una scena in cui bambini di appena 11 anni lanciavano petardi contro il portone della chiesa,altri che facevano il verso al papa.

Insomma dove andremmo a finire??

Dove è il rispetto per l’altro??

Basta con queste immagini provocatorie,pensiamo piuttosto a come fare per salvare un mondo che va sempre più in crisi.