talk show

talk show

Si, si, vorrei dire una cosina piccolina riguardo il famoso stop ai talkshow.
Una cosina breve, piccolina quanto ovvia.
O almeno dovrebbe esserlo: evidentemente però non è così.

La televisione sta morendo, sotto ogni punto di vista.
Quella che eravamo abituati a vedere, quella normale, fa sempre più schifo.
Ma ci sono anche le parabole, il digitale terrestre e… Internet!
Ci sono sempre più informazioni, ma il tempo è sempre lo stesso.
Bisogna fare selezione, avere subito ciò che ci interessa e ci sembra rilevante.

Così pian piano sempre più persone si stanno abituando a usare Internet per vedere o rivedere solo ciò che gli interessa.
O se lo scarica, o se lo guarda via streaming usando YouTube, MegaVideo o i siti web dei canali televisivi vecchi o nuovi che siano.
Si, salvo cambiamenti, la rotta è tracciata da un bel po’ di tempo: tutto si sposterà su Internet, ciao ciao vecchia tv, ciao ciao vecchio televisore.

In questo marasma perdura, ma non per molto, un’odissea di immondizia diffusa ufficialmente.
Certo ognuno ha la sua cultura, il suo cervello e ovviamente le sue opinioni.

Al di là di ciò, al di là dei processi, bisogna focalizzarsi su alcuni punti.
Ci si rende conto che invece di gestire, governare un paese, si perde tempo, tutti, perché riguarda tutti, a decidere se bloccare o no dei programmi durante le elezioni?

Invece di risolvere i problemi, affoghiamo in chiacchiere relativamente inutili.
Come se tutto dipendesse da dei programmi che in sostanza cercano di fare informazione e di dare voce comunque alla gente, di qualsiasi bandiera siano.

Continua a leggere questo post