Ieri alla stazione del treno di Prato Centrale ho trovato una Gazzetta dello Sport abbandonata e mi son messo a leggere quanto ci era scritto riguardo Riccardo Riccò, compresa la relativa intervista.

Nonostante tutto, mi sono immedesimato molto, capendo che probabilmente questa esperienza ha fatto il suo dovere in qualche modo, sia nei suoi confronti che nei nostri.

Dal canto suo l’ha fatto riflettere e tornare in qualche modo alla vita normale.
Ha una grande fortuna: la sua ragazza invece che lasciarlo gli ha chiesto di sposarla e lui ha risposto includendoci anche un figlio.

Continua a leggere questo post