morti calcio

Leggo su un giornale on-line che dopo la partita Euro 2008 Croazia – Turchia sono successi diversi casini: diverse persone arrestate a Vienna più un bel morto e dei feriti in Turchia.

Ora voi che state leggendo se siete tra chi ama far confusione per il calcio fino a tal punto potete spiegarmi gentilmente se ci riuscite come fate ad essere così imbecilli e come fanno ad essere così imbecilli quelli che vi hanno cresciuto o inculcato tali comportamenti?

No dai parliamone dai, discutiamone, spiegatevi la vostra ragione di vita, ciò che vi spinge non ad andare pacificamente a uno stadio a guardare una partita, si urlare per un goal, provare delle belle emozioni, ma perchè mai poi dover per forza litigare, prendersi a pugni e finire anche per morire?

Continua a leggere questo post

elena santarelli viso

Mi è capitato di leggere su un giornale che Elena Santarelli aveva dichiarato che se l’Italia vinceva durante la partita Italia – Romania allora si sarebbe spogliata in diretta al programma TRL di Mtv.

Elena Santarelli è bellissima e uno spogliarello ai maschi difficilmente da fastidio, però quando ho letto la notizia ho avuto quasi un impeto di tristezza dentro come a dire “anche lei? possibile che non ci sia altro da fare che spogliarsi davanti a tutti?”.

Continua a leggere questo post

mancini

Possibile che nove volte su dieci vado sul sito web di un quotidiano nazionale e trovo in prima pagina una notizia che riguarda il calcio prima di cose ben più importanti che riguardano il mondo e noi tutti?

Ma viviamo nel “mondo dei puffi” e non sappiamo pensare altro che a “cose futili” in generale?

Hanno scoperto come produrre cellule staminali dalla pelle anziché dagli embrioni.
Questo ci permetterà di curare malattie fino ad ora incurabili a dir poco, ma magari lo sanno quattro gatti e questo perchè?

Perchè in prima pagina sui giornali davanti a qualsiasi cosa all’uomo medio tutt’ora interessa cosa combina Mancini o magari il tizio/a di turno a un reality show.

Speriamo che l’uomo si evolva, ma veramente però.

Forza, coraggio e positività, tanto… che vuoi fa?!