In questi giorni passati all’ospedale ho capito quanto sia importante vivere.

Purtroppo una parente ha avuto una crisi epilettica seguita da un infarto,adesso è in stato vegetativo che lotta tra la vita e la morte.

Nonostante la stanchezza e la tristezza questa donna ci ha riunito.

Ho visto molte persone anziane malate nei loro letti nel reparto di geriatria e ho capito quanto siano fondamentali per noi.

Non mi sembra giusto abbandonarli a case di cura poichè loro per noi sono una ricchezza.

Pensate che se loro non ci fossero stati non ci saremmo stati nemmeno noi.Pensiamo a tutto quello che loro hanno fatto per noi.

Ci hanno fatto nascere,crescere,studiare.Ci hanno nutrito e vestito ci hanno cullato nelle loro braccia.Perchè allora abbandonarli quando sono loro ad avere bisogno di noi??.

So bene che non è facile passare le sere in ospedale,cenare alle 22 ecc,ma dobbiamo avere la forza di combattere ed essere caritatevoli.

Io ho imparato che ad essere caritatevoli con chi sta male,con chi è povero porta una grande serenità interiore.

Basta poco anche una semplice visita,una stretta di mano o un sorriso.

Lo so che può stringersi il cuore nel vedere una persona che ami in un lettino e non ha la foza di muoversi o parlare ma per loro avervi accanto vale molto.

Senza l’anziano non ci sarebbe il giovane.Pensatela cosi’.

Guardiamoci intorno e osserviamo la nostra società.

Dove sono i valori?che fine hanno fatto?dov’è il rispetto per la famiglia?dove la religione?dove il rispetto per gli anziani?dove la gloria della patria?

Se guardiamo film storici osserviamo il grande Massimo del gladiatore  che combatte per far giustizia alla propria famiglia uccisa,che combatte per Marco Aurelio e la patria.

In mulan che è un semplice cartone animato possiamo vedere il valore della famiglia al centro di tutto e il combattere per difendere la patria dall’invasione degli unni.

Ma dove sono oggi i valori di un tempo?

Mia nonna mi parlava dell’amore alla sua epoca,che per uscire spesso l’uomo doveva chiedere il permesso al padre della ragazza o che la corteggiava molto prima di uscirci.

Oggi invece ci sono le scappatelle,il mordi e fuggi e il corteggiamento è una cosa oramai superata ed è raro trovare persone che ti scrivono dolci lettere al massimo un messaggio abbreviato a t.v.b.

Il tradimento è all’ordine del giorno,si trovano coppie che si tradiscono a vicenda e qui mi chiedo io ma che ci fanno insieme se non si rispettano?

La famiglia altro valore calpestato.Oggi gli adolescenti non hanno rispetto dei genitori e spesso disubbidiscono,tornano la sera tardi e spesso a mattina senza pensare che a casa c’è il genitore in ansia che gli aspetta,spesso tornano ubriachi o fumati.

Ho sentito una mattina in autobus una ragazzina che parlava di sua madre in modo blasfemo,la riempiva di insulti e brutte parole.

Mi chiedo ma una madre deve portare in grermbo 9 mesi suo figlio,soffrire dolore nel partorirlo per poi sentirsi chiamare “quella stronza cafona di mia madre”‘?,ma dov’è il rispetto per chi ti ha messo al mondo?

Gli anziani chi gli rispetta se spesso vengono chiusi in case di riposo e lasciati li soli?e capirai tanto vado a trovarlo il sabato!!!e secondo voi basta?merita la persona che ti ha creato che ha lavorato per te una vita e che adesso ha bisogno lei del tuo aiuto lasciarla sola e vederla quando capita?Ho letto un messaggio su face book che mi ha fatto venire i brividi una ragazza invitava a dar contro un sito in cui si dice “uccidiamo gli anziani”.Non si pensa che senza di loro noi non ci saremmo mai stati?

E la religione?Appena si parla di Dio o della Bibbia e i messaggi che essa ci da in molti si scandalizzano.Come si può perdonare il nemico?come si può travare il bene nelle nostre croci?come si può porgere l’altra guancia o come rinunciare ai beni materiali e aiutare il povero?

La gente pensa a se stessa a comprarsi borse che costano 12000 euro senza pensare che con quei soldi potrebbe salvare centinaia di bambini nel 3 mondo!

La famiglia è dissacrata,spesso distrutta prima che nasca con l’aborto.Il papa invita i giovani a pregare,ci parla contro l’aborto,ci parla del rispetto della famiglia,ma in quanti realmente seguono il suo messaggio?

Ho sentito ragazzi insultare il papa,fargli il verso,addirittura ho visto ragazzini di massimo 11 anni bestemmiare e lanciare per divertimento petardi sul portone della chiesa,come si può sperare nella rinascita di una società sana quando accadono queste cose?

La patria?e chi combatte più per essa?

Il rispetto per l’altro dov’è?Ho letto di una ragazzino handicappato preso in giro e filmato col cellulare,di ragazzine violentate,di filmati porno girati in classse e trasmessi su you tub.Ma dove siamo arrivati??

Ma in fondo cosa si può sperare in una società in cui sesso e violenza sono all’ ordine del giorno?

Ma la colpa mi chiedo io e solo della società o anche dei genitori che si sono arresi di fronte ad essa??

Io uscivo a 14 anni adesso a dieci già si festeggianoi compleanni in pizzeria e già a 10 anni si regalano i cellulari.

Se sei cattolico spesso vieni preso in giro dai compagni e allora ti senti solo e così segui loro invece che il tuo volere.

Alle medie credo sia il periodo più tragico,i ragazzini si sentono grandi e fanno di tutto per esserlo.Ma perchè i genitori chiudono gli occhi e fanno finta di non vedere?

Al catechismo abbiamo un gruppo di 7 bambini e noto quanto siano diversi da come eravamo noi.Noi collaboravamo,ci piaceva leggere e fare disegni,loro invece ridono anche mentre si prega,si spregiano a vicenda e si tirano pizzicotti,non ascoltano e quando gli fai ripetere ti ti rispondono con un “bo”.Nonostante gli si riprenda loro continuano a sfottere.

Allora cosa manca in questa società??secondo me l’educazione!