In molte zone rurali dell Asia,e in particolar modo in Cina vige tutt’oggi la legge del figlio unico.

La legge del figlio fu introdotte per la prima volta dopo la morte di Mao.

Nel 1949 nasceva la Cina di Mao dove le famiglie erano numerose,furono introdotte politiche che favorivano la natalita’.Nel 1953 si iniziarono ad usare i contraccettivi,già nel 1962 il boom delle nascite causò preoccupazioni nel governo e cosi’ nel 1979 venne introdotta la legge del figlio unico.

A causa di problematiche legate alla mentalità e al fatto che le femmine una volta sposate erano proprietà del marito ci furono moltissimi infanticidi di bambine femmine.

Cosi nel 1984 la legge venne modificata facendo si che le famiglie potessero avere 2 figli,nel caso la prima fosse nata femmina.

Con l’arrivo delle prime ecografie le donne conoscendo i sesso del bambino abortivano le femmine,oggi si fanno usare sempre piu i contraccettivi per pianificare le nascite.

Tuttavia tutto ciò hanno confermato gli studiosi che nei prossimi decenni motli uomini cinesi si troveranno senza moglie e di conseguenza senza famiglia.In molte zone del Asia si stanno creando vendite di piccole spose.Le madri di figli maschi comprano all estero le bambine per assicurarsi una moglie per il figlio.Si stima che nei prossimi anni il 20 per cento degli uomini sia senza moglie oppure saran costretti a sposarsi con le vedove o donne già maritate una volta.

Non stupisce nemmeno il fatto che molte donne partoriscono e poi abbandonano le bambine.

Questo perchè la femmina deve dare la dote al marito e causa problemi finanziari alla propria famiglia che di conseguenza preferisce il figlio maschio (ciò avviene soprattutto in India) .

Inoltre non mancano i matrimoni tra bambini nonostante siano violati dalle leggi si pensi che una bambina è stata data in sposa a soli 24 giorni ad un bimbo di 2 mesi !!!!