21giugno, 08

Morti per il calcio

morti calcio

Leggo su un giornale on-line che dopo la partita Euro 2008 Croazia – Turchia sono successi diversi casini: diverse persone arrestate a Vienna più un bel morto e dei feriti in Turchia.

Ora voi che state leggendo se siete tra chi ama far confusione per il calcio fino a tal punto potete spiegarmi gentilmente se ci riuscite come fate ad essere così imbecilli e come fanno ad essere così imbecilli quelli che vi hanno cresciuto o inculcato tali comportamenti?

No dai parliamone dai, discutiamone, spiegatevi la vostra ragione di vita, ciò che vi spinge non ad andare pacificamente a uno stadio a guardare una partita, si urlare per un goal, provare delle belle emozioni, ma perchè mai poi dover per forza litigare, prendersi a pugni e finire anche per morire?

Mio dio mi chiedo cosa c’è nel sangue, nel cuore e nel cervello di voi tutti compresi amici miei per carità, perchè vedete io cerco di rispettare tutti dal santo all’assassino.
Mi metto in modalità “perdonali perchè non sanno quel che fanno” o per lo meno ci provo perchè ci credo in certe “filosofie”.
Ed andando pure a partitelle di seconda, terza categoria o quel che si vuole osservo i genitori dei ragazzi e i ragazzi stessi che magari conosco attaccare briga alla prima boiata che succede.

Ma che cos’è? Uno sfaccettamento culturale italiano? Un problema dovuto agli ormoni?
Dovete sfogarvi, comprese le mamme, per la vostra vita del piffero?
Oppure è semplicemente una filosofia di vita dover creare problemi a tutti i costi?

Vi è una così inesorabile gran massa di imbecilli che costituisce così la nostra società?

Sapete adesso mi sovviene una riflessione tra le tante nel confrontare due sport: il calcio e il ciclismo.
E mi viene da pensare, tralasciando tutto il resto, nel ciclismo qualche demente che su una salita si mette a correre dietro a un corridore magari spingendolo o urlandogli nelle orecchie c’è, però per lo meno non mi risulta che tra loro i tifosi si prendono a cazzotti… dite che forse è solamente colpa del fatto che non ci è semplicemente giunta la notizia? mah…

Continuo a pensare a chiedermi se tutti noi dobbiamo per forza essere così animali, se possiamo farlo funzionare il cervello o se siamo inesorabilmente destinati a comportarci spesso e volentieri come delle semplici e povere bestie.