annunciatrice tv

Le annunciatrici tv sono una figura che aveva un significato e un utilità concreta all’inizio della storia della televisione. Ipotizzo che essendoci più persone analfabete, meno soldi, meno giornali, meno mezzi di informazioni dove reperire il palinsesto, i programmi odierni, questa figura aveva una sua utilità più marcata, oltre ok alla sua figura eventualmente gradevole per il telespettatore.

Ma adesso nel 2000 dove cosa c’è in tv lo vedi ovunque dal giornale gratuito come Metro a un qualsivoglia sito Internet, televideo e chi più ne ha ne metta, mi spiegate che senso ha l’annunciatrice tv?

Io al momento la vedo forse una sola volta in tutta la giornata: quando sono a casa e sto pranzando, dopo i vari telegiornali su RAI 3 eccoti la signorina di turno eventualmente raccattata da programmi come Miss Italia. Si, carina, ma se penso che magari pure lei viene pagata col canone che nessuno vorrebbe pagare in genere e invece sei praticamente obbligato allora ti vengono i nervi.

Quindi io lo vedo semplicemente come uno spreco di soldi e di risorse.

Ci fosse verso fargli fare a questa bella ragazza qualsiasi altra cosa più utile che comunque non comprenda essere pagata dal canone RAI, sarebe sicuramente meglio.

E invece di perdere quel tempo a dire i vari programmi che si succederanno nelle prossime ore, non sarebbe meglio passare direttamente al programma successivo? Anzi a dir la verità preferirei qualche minuto di pubblicità e che nessuno debba pagare il canone come se fosse obbligato.