meredith kercher

Ed ecco come questo gusto per il macabro, questo bisogno di cronaca nera ogni giorno tocca il fondo grazie a TELENORBA7
una piccola emittente. Dopotutto non bastavano paparazzi in ogni dove, gemelle che cercano di farsi pubblicita’,
articoli di giornale e servizi informativi ogni giorno a tenerci aggiornati sugli ultimi risvolti come se fosse piu’
una telenovela che la realta’. NO! Quest’emittente nel programma di approfondimento “Il graffio” ha dovuto varcare l’ultima
soglia, quella che nessuno aveva ancora osato attraversare probabilmente per un piccolo briciolo di di rispetto ancora
rimastogli.

Ebbene non esiste piu’ nemmeno rispetto verso la morte: lunedi’ sera sono state mostrate le immagini del
cadavere di Meredith Kercher; l’inquadratura ha indugiato molto sulla gola squarciata e sul fondoschiena coperto di sangue.
Ma non vi sembra davvero troppo? E’ mai possibile che non ci sia piu’ alcuna forma di rispetto anche verso i familiari?
Provate a pensarci se mostrassero le immagini di vostra figlia che avete perso da poco in televisione senza alcun ritegno.

Sono scaturite subito le giuste polemiche e il direttore dell’emittente, il signor Magista’, ha risposto in questo modo:
“Decidendo di trasmettere le immagini dello scoprimento del cadavere di Meredith non ho inteso ledere o violentare la dignità
di alcuno, ma solo fare il mio dovere rispetto ad un evento di particolare importanza e rilevanza sociale”
Particolare cosa? SIETE STATI VOI A RENDERE QUESTA COSA UN AFFARE DI STATO SOLO PER FARE PIU’ ASCOLTI A CAUSA DI BABBAZZI CHE SI APPASSIONANO COME SE QUESTI FOSSERO CASI DI CSI; ma andiamo avanti:
“Trasmettendo quelle immagini ho inteso aggiungere elementi di novità alla valutazione pubblica della
vicenda fino a quel momento trascurati o ignorati dalla cronaca, senza alcuna spettacolarizzazione. Obiettivo della
trasmissione era quello di dimostrare come nel corso delle indagini, ed in particolare dei sopralluoghi effettuati nella
stanza di Meredith, fossero state compiute leggerezze investigative. E questo, ritengo, non possa sfuggire al diritto-dovere
di cronaca”
Vi rendete conto? Cioe’ questo losco figuro afferma che era un suo DOVERE mostrare quelle immagini per aggiungere novita’
alla valutazione pubblica! Mio dio stiamo veramente perdende il lume; e poi perche’ ci deve essere una valutazione pubblica?
Ma proseguiamo:
“Le immagini del volto di Meredith avevano gli occhi oscurati, e le ‘parti intimè si sono limitate al seno scoperto, mentre
è stato necessario mostrare le parti posteriori del corpo perchè proprio nelle loro vicinanze si trovava quel pezzo di
reggiseno sul quale sono state rinvenute tracce del dna di Raffaele Sollecito. Non penso di aver superato alcun muro nè di
aver oltraggiato la dignità di alcuno, e men che mai quella di Meredith. L’intento era ben altro: aiutare la ricerca della
verità per arrivare almeno a scoprire chi l’ha uccisa. Se questo tentativo può essere apparso esagerato chiedo scusa ai
telespettatori”
Ok! Mi dispiace non riesco a commentare! Posso solo dire che questo individuo di nome Magista’ o e’ cio’ che di peggiore
puo’ esserci al mondo, oppure ha un filo logico talmente deviato da non accorgersi delle MAGISTRALI CAZZATE che e’ riuscito
a dire in una sola volta. Lascio a voi i commenti perche’ io non ci riesco piu’.

Ora vorrei fare il punto: il nocciolo della questione e’ che a causa del potere che mettiamo nelle mani alle persone lasciando
accesa la tv mentre vanno in onda determinati programmi fa credere a persone senza scrupolo alcuno che sia loro DOVERE (MIO
DIO CHE RABBIAAAAAA) non avere rispetto di niente e di nessuno di fronte a un evento di grande rilevanza sociale. Quindi
cosa si puo’ fare? RIBELLARSI, DIRE UN MA ANCHE NO! ALLE TRASMISSIONI CHE CON TANTA LEGGEREZZA TRATTANO QUESTI CASI COME TELENOVELA E FARE DI TUTTO PER FERMARE QUESTO SCEMPIO!
ADDIO SKIAPPE