Ho appena letto su un giornalino dei padri bianchi diverse cose curiose sull’Africa che non sapevo.La prima è che in Africa si ha paura degli spiriti dei morti e di conseguenza quando muore un parente si deve far di tutto affinchè dall’aldilà lui non ci mandi malocchi,pestilenze,siccità ecc…Per questo molto spesso si creano bare bellissime per il defunto talvolta ricordando ciò che lui era in vita,Ad esempio se esso era un pescatore si ha la bara a forma di pesce,se era un religioso a forma di bibbia,se un camionista a forma di camion e cosi via.Si tiene conto inoltre dei colori e del vestiario per il defunto,si arrivano a spendere cifre assurde a volte lo stipendio di un intero anno di lavoro,ma la paura che il defunto si ribelli nell aldilà vale questo prezzo.Incredibile eh?.

Un altra curiosità è che in Ghana i negozi tramandano messaggi biblici e la storia di Gesu.Si ha quindi l’estetica viva Gesu,il lattaio “Dio è qui” ,il calzolaio “credi e sarai salvato ecc…

Anche per i trasporti vale la stessa cosa,in molti taxi non si legge l’insegna taxi ma “Dio consola”,le stazioni hanno nomi biblici.

Addirittura al posto del simbolo della benzina si ha una goccia rossa che ricorda il sangue di Gesu sulla croce.

Sui camion oltre alla targa si trovano versetti dei vangeli.

Un altra particolarità sta nei vestiti che parlano,ossia sul fondo del vestito vengono scritte frasi a seconda degli stati d’animo.

Quindi la scelta del vestito non si basa dal colore o dal modello ma da quello che vi è scritto sopra.