islam

islam

Ognuno è libero di avere ed esprimere la propria opinione come mi permetterò di fare io: penso che quando si lascia il proprio paese per un altro sia d’obbligo l’integrazione con i modi e le usanze del nuovo paese, non che debbano diventare le proprie ma almeno provare del rispetto verso il nuovo paese di adozione. D’altra parte non si dovrebbe nemmeno forzare gli altri ad omologarsi completamente ai propri precetti. 

Continua a leggere questo post

George Bush

Questo ci riporta in piena epoca medievale! E’ stato proprio il presidente degli Stati Uniti ad autorizzare le barbare torture che hanno subito i prigionieri musulmani perche’ parlassero. “Cominciammo studiare cosa fare per proteggere il popolo americano. Sapevo che il Consiglio di Sicurezza si era incontrato su questo argomento e avevo approvato”, ha detto Bush.

Vediamo nel dettaglio qualche meravigliosa tecnica che il caro George ha deciso di adottare:
“waterboarding” (che produce in chi lo subisce la sensazione di annegare), schiaffi, privazione del sonno senza parlare delle umiliazioni fisiche; e il bel George che dice? Bush ha difeso con la Abc la tecnica del “waterboarding”: “Avevamo pareri legali che ci autorizzavano a usarlo. E no, non avevo alcun problema nel cercare di capire cosa sapeva Khalid Sheikh Mohammed.

Continua a leggere questo post