terremoto abruzzo 2009

terremoto abruzzo 2009

Questa mattina vado sul sito Quotidiano Net e leggo “La terra trema anche a Papua – Registrata scossa di 6.1 gradi“.
Penso “Vai… eccone un’altra!” e non so nemmeno più se stupirmi.

Negli ultimi giorni è stato un susseguirsi di inondazioni e terremoti.
Correggetemi se sbaglio… terremoto in Indonesia, alluvione a Messina, terremoto a Papua e prima… non molto prima… terremoto a Barberino del Mugello, terremoto nelle Marche, terremoto in Abruzzo… tempesta rossa in Australia…
Ma insomma! Non passa un giorno che non ce ne sia una tra un po’ che eh?

Ora, va bene che c’è Giorgio Bongiovanni che scrive le solite cose su Setun Shenar e i fratelli della luce che comunicano che ci hanno avvertiti, che questo, come dire, è l’inizio e poi la cosa si estenderà colpendo… gli opulenti…

Però in ogni caso, che uno sia suo affiliato o meno, come di altre correnti, per così dire, il dato oggettivo un po’ infastidisce e un minimo da pensare lo può dare forse a chiunque.
Anche se sicuramente molta gente starà pensando in questo esatto momento “Si si, le solite stronzate… bah…”.
Credo che il buonsenso vorrebbe per tutti che fosse davvero così.
La distinzione fondamentale sta tra chi queste cose le subisce e chi invece si va la sua solita pacca vita di tutti i giorni senza alcun problema.
Insomma, finché lo leggi e basta è un conto, quando ti capita è un’altro.
E si, finché non ti trema la terra sotto i piedi ogni tre per due, ci fai meno pensieri, credo sia normale quanto umano.

Continua a leggere questo post

Voyager su Rai2 è uno dei pochi programmi che riesce un minimo ad interessarmi.
Anche se, bisogna dirlo, probabilmente ci sono delle componenti troppo semplici quanto commerciali, ma il grande pubblico è quello che è.
Devo dire anche che a lungo andare mi è calato, anche perché tende a riproporre gli stessi argomenti riprendendo gli spezzoni già usati precedentemente se non proprio riusarli per intero.
Fare un riassunto delle “puntate precedenti”, come dire, nonché ricollegare il discorso è sicuramente giusto, ma per chi lo segue fedelmente alla fine può risultare anche noioso, se ciò che si vede è sempre la stessa zuppa.

Mi aspettavo che Voyager ripartisse di questi tempi, ma evidentemente non sono sufficientemente fogato da tenerlo così poi di conto.
Infatti non sapevo che in realtà fosse già iniziato e avesse dedicato proprio la prima puntata ad uno speciale riguardo il 2012, argomento che mi affascina molto.
Vabbè, pazienza, anche perché su YouTube una amica mi ha avvertito di aver riportato praticamente la puntata su Internet e così oggi ho deciso di provare a guardarmela.
Ammetto che nel mentre facevo diverse altre cose perché 1) per l’appunto circa metà roba era già stata fatta vedere 2) il restante 50% lo conoscevo comunque già.

Comunque, a parte queste critiche, è sicuramente carino per chi è interessato.
In particolare io vorrei sottolineare alcune delle parti introdotte come nuovo approfondimento diciamo.
Carino è infatti quando si parla di aura, bambini indaco, bambini di cristallo, bambini delle stelle, nonché i Dogon, che torno a dire erano tutti argomenti che almeno io già conoscevo, ma però ho visto volentieri.

Continua a leggere questo post

Premesso che :
a questo mondo tutto è possibile ma non certo, dove ogni singolo individuo , deve essere libero di poter dire, pensare e credere in tutto ciò che ritiene più simile o vicino a lui, ritengo che : l’uomo non sia in grado di poter prendere un equa decisione. E se provasse a prenderla potrebbe rischiare ancor di più le sorti sia dell’intera umanità, sia del Pianeta, che dell’infinito Universo. Credo che soltanto con l’intervento di una terza persona o entità si possa intervenire equamente senza danneggiare niente e nessuno. Un entità che attraverso l’amore incondizionato altro non può fare e dare se non quello di riportare il giusto equilibrio di cui tutti noi Pianeta Terra compreso abbiamo bisogno. Al di là di ogni credenza e di ogni possibilità, leggendo questo messaggio, ho ritenuto essere quello più idoneo riguardo a tutte le storie che parlano della fine di questo mondo prevista intorno al 2012. Ovviamente là dove si mette in risalto l’amore per il prossimo, credo e spero che sia ben accetto da tutti sperando di aver davvero trovato quel passo in più che spesso manca per arrivare a superare il fatidico traguardo e magari finalmente l’uomo potrà trovare e fare il giusto passo. Adesso vi lascio alla lettura di questo messaggio. Sempre con affetto Andrea.

NOI SIAMO IL
COMMANDO ASHTAR:
MESSAGGIO IMPORTANTE

Definizione e Scopo

Messaggio importantissimo a tutti i Gruppi Pag d’Italia & Svizzera

(Si chiede a tutti i gruppi di stampare e/o divulgare questo messaggio di altissima importanza per il Piano Divino, Definizione e Scopo, questo messaggio viene ricevuto e trasmesso a tutti gli operatori dell’equipaggio di Terra, walk-in’s,coordinatori PAG,PAW,PAO, operatori di luce ed a tutti i chiamati a collaborare con il COMANDO ASHTAR E/O PIANO DIVINO DELL’ASCENSIONE.

Il Commando Ashtar è la divisione spaziale della Grande Fratellanza di Luce, tenuta sotto la direzione amministrativa del Comandante Ashtar Sheran e la guida spirituale del Signore Sananda – conosciuto sulla Terra con il nome di Gesù, o il Cristo – il nostro Comandante Capo.

Formata da milioni di astronavi e da un personale composto da esseri provenienti da molte civiltà, siamo qui per assistere la Terra e l’umanità nel passaggio attraverso l’attuale ciclo di purificazione planetaria e il riallineamento dei poli.

Serviamo da levatrici durante il parto dell’umanità da un corpo denso/fisico ad un corpo di luce fisico/eterico capace di ascendere insieme alla Terra alla quinta dimensione.

1. Noi siamo gli Assistenti del Cielo che servono il Radioso (il Cristo) nella sua missione d’amore. Lavoriamo in coordinazione con le legioni degli Arcangeli Michele, Uriele, Jophiele, Gabriele e le 70 Fratellanze di Luce che amministrano il Piano Divino.
Abbiamo il compito di monitorare e stabilizzare i sistemi di griglie planetarie e proteggere questo settore dell’universo.
All’interno del Commando le flotte hanno differenti specializzazioni, quali l’educazione spirituale, l’ascensione, la ricerca scientifica, la comunicazione, il monitoraggio degli affari di stato planetari, il benessere del nostro personale, lo studio della legge e della politica universale ed intergalattica, l’osservazione delle specie, l’istruzione, la rilocazione, i mezzi di comunicazione (i media) e l’espressione artistica, la guarigione, l’orticoltura, la zoologia e molte altre aree di ricerca.

Continua a leggere questo post