Oggi viviamo in un mondo sempre più caotico,viviamo in una società sempre più in degrado dove i veri valori lasciano il posto a ideali costruiti e finti.

 

Non c’è più rispetto per gli anziani,per i genitori o gli insegnanti.

Certo è sempre esistito che un ragazzo adolescente abbia problemi con i genitori ma oggi si raggiunge il culmine.Ho sentito una ragazzina in bus che parlava malissimo di sua madre,con definizioni assurde da farsi rizare i capelli.

Ho visto bambini di poco più di dieci anni che lanciavano petardi sul portone della chiesa e tiravano bestemmie come fossero parole normali.

Parlando con una ragazzina di 14 anni  che conosco benissimo sono venuta a sapere che una ragazza in classe sua era rimasta incinta ed è andata ad abortire per non dirlo ai suoi.E che in classe sua la maggior parte delle ragazze non è più vergine….e hanno solo 13/14 anni!!!.

Oppure mia madre che mi ha raccontato oggi di una bimba di 5 anni a cui han chiesto che vuoi fare da grande? e lei ha risposto ” la ballerina,ma non quella che va sulle punte ma quella che balla col palo dorato e il costume”

 

Colpa dei genitori che tralasciano i figli o colpa della società che trasmette merda?

 

Oramai si vedono sempre più reality dove gente che non sa nemmeno dove si trovano le alpi o dove è treviso(vd al grande fratello) vengono lodati e acclamati.Ed è proprio su queste persone che si creano gruppi e pagine su internet tra cui in particolar modo pagine  e gruppi su facebook.

Ricordo che da bambina quando avevo del tempo libero lo passavo inventando giochi o leggendo,oggi se regali ad un bambino un libro spesso ti guarda male come se gli avessi messo in mano un serpente!.

Si gioca alla play,al nintendo o con i giochi dell i.pod o dell i.phone.Spesso sono giochi molto violenti come quelli di guerra che ho visto fare ai miei fratelli,dove si ammazza la gente con mitra e fucili o la si sgozza con coltelli(ovviamente glieli abbiam proibiti) .

Anche la tv è sempre più scandalosa,film pieni di odio,di sesso  e violenza.

Ad i programmi televisive le ballerine sono sempre più denudate,per non parlare degli abiti.Sono cambiati gli atteggiamenti sempre più provocanti.

Basti vedere Belen a S.remo come si divertiva a scoprire la farfallina tatuata sull’inguine,pareva quasi che non indossasse nemmeno la biancheria intima.

Anche i modelli di bellezza assumono ragazze sempre più magre con taglie 38/40.Si seguono diete sempre più rigide e si loda la ginnastica continua.Cantanti,stiliste,modelle,attrici magrissime spesso che cadono nell’anoressia.Come ad esempio Victoria beckam,Madonna,e tante altre che si perdono dietro a cure e trattamenti costosi.

Per non parlare della chirurgia plastica a cui oramai ricorrono quasi tutte le donne famose e non.

Iniezioni col botox,trattamenti col laser,botulino,protesi e chirurgia estetica sono all’ordine del giorno.

E’apparso proprio in questi giorni il caso della garritano,ex ballerina alla scala.

La garritano ha denunciato con ul libro pubblicato nel 2010 le condizioni di vita e la dieta ferrea a cui si sottopongono le ballerine alla scala di Milano.Ha detto che 7 su dieci sono in amenorrea,che spesso fanno a gara a chi mangia meno,che il loro pranzo è una mela o uno yogurt o spesso nulla.

La scala ovviamente ha reagito in malo modo alle accuse e ha licenziato in tronco la garritano,che dopo anni e anni di lavoro e fatica si è vista portar via la sua carriera solo per aver denunciato e detto no all’anoressia.

Dove finiremo cosi?

Per non parlare del lavoro sempre più precario,dove trovare un posto fisso è un miracolo,o del costo del gasolio sempre in aumento.

Poi si chiedono perchè la gente fa meno figli!!!

 

 

 

 

Il libro”IO Nojoud Ali,10 anni,divorziata” è la vera storia di Nojoud Ali una ragazzina yemenita che è riuscita a combattere per il suo diritto di libertà ed ottenere il divorzio.

Nojoud vive con il padre e la madre in un villaggio dello Yemen.La madre partorisce 16 figli e con loro vive anche la seconda moglie del padre che a sua volta ha 5 figli.

Nojoud ama andare a scuola e sentire ciò che dice la maestra,ama giocare in cortile con le amiche,mangiare torte al cioccolato e uscire con le sorelle.

Non sa di preciso quanti anni ha e quando è nata perchè in molti paesi yemeniti i bambini appena nascono non vengono nemmeno registrati all’anagrafe.Di conseguenza Nojoud non ha documenti è come se non esistesse.

A circa nove anni la sua vita cambia.Una sera all’improvviso il padre le dice che l a darà in sposa ad un uomo di 20 anni più grande di lei.

Nojoud non sa nulla del matrimonio solo che si fa festa e si ricevono regali,non sa nulla delle mestruazioni,dello sviluppo e soprattutto dei doveri coniugali.

Di colpo si ritrova sposata con Faez Ali Thamer,in una casa sconosciuta a fianco di una suocera e una cognata che nemmeno la salutano all’arrivo.

La notte le viene mostrata la sua camera.Una piccola stanza con una stuoia e una lampada.Lei ci si getta sopra stanca del viaggio.

Di colpo però sente l’Uomo accanto a lei che gli strappa i vestiti di dosso e la tocca,lei urla e si ribella,la lampada ad olio si rovescia,ma nessunno corre ad aiutarla.

La mattina si risveglia indolenzita e il letto è macchiato di sangue,il suo,la suocera entra in camera e le fa i complimenti,il marito se ne va e a lei danno subito da fare.

Noujoud deve lavare,stirare pulire,preparare la cena al marito che non la degna di saluti.

La terza notte lei continua a ribellarsi e il marito inizia a picchiarla con un bastone.

Ogni notte è uguale,botte,violenza,urli e gridi.La suocera non fa nulla anzi incita il figlio dicendo di picchiarla più forte.

Dopo tre  mesi  Nojoud chiede di andar a far visita ai suoi,e per fortuna il marito acconsente.

Arrivata dai suoi gli parla delle violenze subito e dice ai suoi che vuole il divorzio e vuole tornar a giocare.

Il padre gli dice che non può,divorziare sarebbe un disonore per tutta la famiglia,mentre la madre le spiega che adesso è una moglie e ha i suoi doveri,è il marito che comanda.

Nojoud si sente sola e indifesa ma non si perde d’animo e cosi una mattina dicendo alla madre di andar a comprar il pane scappa e va in tribunale.Lì riesce a parlare col giudice e con Shada che dopo aver sentito la sua storia  si prende da subito cura di lei. 

Il padre e il marito vengono messi in carcere e al processo il padre dice che l’uomo ( il marito aveva promesso di non toccare sua figlia fino al suo sviluppo),dice che Nojoud HA 13 anni e non 9.Il marito nega di averla violata all inizio ma poi conferma di averla violentata per mesi.

Nojoud ottiene finalmente il divorzio e il suo caso ruba i cuori di tanta gente.

E’ una delle poche spose-bambine che riesce a ribellarsi e portar avanti i suoi diritti.Dopo di lei nello Yemen ci sono stati altri 2 casi analoghi.

In molti paesi dell’Africa,Asia e America latina molte bambine vengono fatte sposare giovanissime molti a causa della povertà,per aver una bocca in meno da sfamare.Gli uomini in molti paesi prendono per spose le bambine perche’ per superstizione credono di ringiovanire.

Molte bambine si ritrovano incinta a 11 anni e rischiono di morire o che muoia il feto.Altre rischiano lacerazioni e traumi mentali.

Purtroppo è un fenomeno che conta milioni di bambine.

Anche in Italia maestre di scuole raccontano di aver visto sparire dalla scuola all’ improvviso ragazzine extra-comunitarie.

Molti genitori fanno smettere alla ragazze di andare a scuola per paura che esse siano violate e per far si che la loro verginità resti intatta.

Viviamo in una società sempre più caotica.

I valori a cui eravamo abituati non esistono più:sono molti i giovani che non credono più nella religione,che non danno il giusto valore alla famiglia e al rispetto di essa.

Facendo catechismo ai ragazzi delle medie mi accorgo come essi siano diversi da come eravamo noi.

Noi ascoltavamo i catechisti,pregavamo,esprimevamo nostre opinioni,nostre proposte su argomenti su cui lavorare.Questi ragazzi invece non ascoltano a qualsiasi domanda gli faccio non sanno rispondere,gli ho chiesto cosa fosse il paradiso e la risposta che ho ricevuto è stato un booo o un non esiste,per molti il paradiso è un posto dove vanno solo i buoni,non sanno niente sul perdono universale,e devono fare la cresima?!!

Noto che oggi la società porta gli adolescenti a crescere sempre prima del solito.Ricordo me a dodici anni che ancora giocavo con le bambole e vedo mia sorella a dodici anni fissa al computer,già col cellulare e già vuole uscire con le amiche.I compleanni io gli festeggiavo sempre a casa facendo giochi organizzati da mio padre oggi invece è diventato obbligo andare in pizzeria.

Anche la moda è cambiata,vediamo ragazzine di soli 12 anni vestite tra poco come prostitute con mini gonne,pance di fuori,o jeans a vita bassissima.E poi ci si stupisce che le violentano!!

A 13 anni credono già di essere grandi e le senti parlare già di sesso.Fumano sigarette e bevono birra come gli alcolizzati,vanno in discoteca e tornano alle 4 di mattina.Insomma con una società così dove si va a finire??

Ritengo che la società fa il suo,ma chiediamoci è solo essa a fare il danno?oppure sono anche i genitori che di fronte a una società che offre sesso anche in tv a tutti i programmi,di fronte ad una moda che veste anche i neonati come adulti ci siamo arresi??