Al mondo d’oggi ci arrivano sempre piu’ notizie assurde.

In questi giorni sentiamo tanto parlare dell’uccisione di Sarah scazzi da parte dello zio e delle cugina.

Qualche settimana fa abbiamo sentito la storia di una maestra d’asilo che ha partorito nel bagno di casa e ha soffocato il neonato facendo credere ai vicini che i lamenti erano del gatto.

Oppure abbiamo sentito della ragazza rumena picchiata in stazione e mandata in come e successivamente morta.

Del padre pakistano che ha ucciso la moglie perchè difendeva la figlia dal matrimonio combinato col cugino

Notizie che ci fanno rabbrividire.

Ho letto nei giornali di moltissime mamme che entrano in crisi post-parto.

Alcune delle quali uccidono i propri figli per poi pentirsi o togliersi loro stesse la vita.

Neonata di 6 mesi lanciata dal terrazzo,bambini gettati nei cassonetti ecc…

Ma che prezzo ha la vita?perchè si fanno i bambini per poi ucciderli?

Credo non ci sia una risposta ben precisa a tali domande perchè le cause che portano ad atti folli sono tantissime e vanno ricercate in ogni singolo contesto.

Dai contesti familiari,a quelli sociali o culturali.

Ho sentito che stanno cercando di fare una legge che da il diritto alla paternita’ per quasi un mese.O meglio non solo la madre deve restare col neonato 3 mesi ma anche il padre.

Sinceramente penso che ciò sia più che giusto,un bambino costa sacrifici e notti insonne,molte donne dopo il parto entrano in depressione e quindi ritengo che far in modo che ci sia anche il padre a tenere il bimbo sia un buon modo di combattere questo problema.

Per quanto riguarda gli altri problemi non so da cosa deruvano o come poterli risolvere.

Sicuramente un bimbo che vive in una famiglia divisa o dove il padre picchia ripetutamente la madre,non avrà un infanzia facile.

Studiando psicologia ho letto che il bambino nei suoi primi anni di vita assimila i comportamenti dei genitori.

Se il genitore urla e picchia la madre anche il bambino avrà in futuro una personalità violenta.

Ho conosciuto una persona che stava con una mia amica che era violento con lei e geloso,non voleva che lei sentisse gli amici,che uscisse con altri ecc.

Mi chiedevo come mai avesse tale carattere e successivamente sono venuta a sapere che questo ragazzo aveva visto un giorno suo padre picchiare sua madre a morte,è stat lui che ha dovuto chiamar l’ambulanza poichè la madre era in una pozza di sangue.Successivamente ha rotto i rapporti col padre.

In ogni cosa c’è un perchè.

25ottobre

DIFFERENZE SOCIALI

Tempo fa ho visto il tg.Si parlava della figlia di Obama.

“La piccola fa il suo primo bagno in mare dell anno sorvegliata dalle guardie del corpo”.

Ho pensato tra me “E CHI SE NE FREGA?”.

Mi sono talmente adirata nel sentire una notizia del genere che ho spento il televisore.

La sera dopo al tg parlavano nuovamente dei feriti di haiti,migliaia e migliaia di persone senza più una casa,bambini rimasti orfani.

A volte nei giornali compaiono immagini di bambini denutriti e l’invito ad adottarli a distanza e subito nella pagina dopo l’immagine di una modella con vestiti Gucci da migliaia di euro.

Sembra un mondo con 2 facce,un bicchiere che è solo e soltanto mezzo vuoto o mezzo pieno in cui non c’è una stabilità.un fiore a metà stagione non fresco ma non ancora appassito.

Un mondo con differenze sociali assurde.

Si vede Totti,Del piero che fanno le loro pubblicità cretine e prendono miliardi e si vedono immagini di bambini morti di fame mangiati dalle mosche.

Si vedono persone che fan di tutto per dimagrire,palestre,sport,balli,dietologhe ecc e persone che mangiano nei rifiuti.

Cose assurde in un mondo assurdo.

Se si pensa che le modelle o le attrici seguono una dieta ben precisa arrivando talvolta all anoressia come ad esempio Victoria Beckham,ci si rende conto del mondo assurdo in cui si vive.

Persone piene di soldi,che hanno la possibilità di mangiare ogni giorno di tutto se ne privano.

Dall’altra parte del mondo ci sono bambini che conservano una buccia di pane per mangiarla in piu’ giorni.

Persone che per tirar 2 calci a un pallone vengono pagate con miliardi e persone che lavorono in miniere a8 ore il giorno che guadagnano 50 cent il giorno.

Differenze sociali eclatanti.

Ho letto un post su facebbok che mi ha fatto molto riflettere.

C’era l’immagine di un bimbo africano pelle e ossa,completamnete denutrito e accanto questa scritta”nel mondo muore un vip e si leggono centinaia di articoli,muoiono ogni giorno migliaia di bambini e nessuno dice niente”

Ognuno infatti vive nella propria ricchezza,ho tutto perchè mi devo interessare agli altri.

Ma secondo me ognuno di noi dovrebbe porsi la domanda seguente”e se quello la morente fossi stato io?”

mi piace stato ragazze facebook

mi piace stato ragazze facebook

Cliccate sull’immagine per vedere il video.

Sì, sono d’accordo con loro ed il problema sta nel fatto che molti non avranno capito nemmeno il loro video.

Ma facciamo un rapido passo indietro / riassunto.
Da qualche giorno le ragazze / donne su Facebook stanno scrivendo nel loro stato una frase del tipo “Mi piace sul…”, sul divano, sulla poltrona, sulla sedia, sul pavimento… e bla bla bla!

Ora, com’è ovvio che sia e com’è anche accaduto anche l’anno scorso, quando scrivevano il colore del reggiseno, c’è sempre qualcuno che ci casca come una pera cotta.
Ah… io le chiamo sovente “frasi acchiappabischeri” o anche “pseudo ragnatele per mosche babbee”.
Se vi siete offesi, mi dispiace, imparate certi giochi ovvi della vita e pensateci la prossima volta.

Ma… non è tanto questo il punto.
Infatti la cosa peggiore è il motivo che andrebbe non solo a giustificare, ma anche a nobilitare questa saggia… beh, frase?
Udite udite, tutto ciò sarebbe per la lotta al Cancro, al seno in questo caso.

Lo scopo sarebbe “diffondere il messaggio”, il più possibile.
Peccato che, tornando all’inizio di questo post, il maggiore risultato è che al massimo si ironizza con banali osservazioni / pseudoconversazioni orientate alla malizia, dato che questa “comunicazione virale del caso” ha proprio questo scopo.
Con ovvio quanto semplice divertimento di certe persone che aderiscono in puro stile “pecora” all’ennesima catena di Sant’Antonio.

Per carità… oh che bel giochino… oh quanti simpaticissimi pesci lessi ci finiscono dentro… ullallà!
Peccato che in generale, invece di informare e sensibilizzare relativamente al Cancro, si sia pressoché diffuso un giochetto atto a far divertire qualche ragazza di fronte alle facili fantasie sessuali / curiosità (per esser più gentili) del pollo di turno.

Oddio, difficile dire chi sia il vero pollo qua tra i due contendenti.
Ma per fortuna, come questi due ragazzi nel video, conosco anche ragazze che non hanno aderito alla pagliacciata e che pensano che questo non sia il modo giusto per raggiungere il nobile fine preposto.

Sarebbe stato meglio forse diffondere nel proprio stato di Facebook direttamente questo link http://www.nastrorosa.it.
Oppure un bel video che in maniera rapida ed efficace illustra un caso di cancro al seno, sapete, come qualche traumatizzante video relativo al fumo.

Non ce l’ho mica con gli altri, alla fine ognuno adopera i suoi mezzi, e fa uso del sapere che possiede.
Ed a proposito di ignoranza… la prossima volta che qualcuno spara una frase acchiappababbei, di qualsivoglia tipo, mi raccomando eeehhh, se proprio dovete sparare la vostra… fatelo con sagacia!