nuove case aquila

nuove case aquila

Ho appena visto questo video dove si parla delle nuove case a L’Aquila.

C’è poco da dire, vista così è un bello schifo dato che diverse case sono vuote perché la gente a cui era stata assegnata ha già un’altra sistemazione, e chi c’è andato ad abitare ha trovato problemi appena varcata la soglia, per non parlare delle riprese riguardo i tubi che dopo così poco tempo già perdono acqua…

Certo c’è l’emergenza, bisogna fare in fretta, ma se poi devono venire su delle case che han già problemi appena nate, forse non si ottiene un granché come risultato…

E poi… non so… io non è che sia il più informato a riguardo, ma viste le proteste di tante persone… forse non avevano modo di verificare prima chi aveva già la possibilità di un’altra sistemazione?

Ma a parte questo, le persone che non ci sono andate che dicono?
In effetti dal video risultano effetti contrastanti: qualcuno a battuta dice che non va usata come casa per le vacanze e da un’altra parte si dice che magari questa casa non era come quella di prima allora alcuni preferiscono un’altra sistemazione anche se non è la casa che avevano lì.

Non è certo facile capire bene le dinamiche, però i fatti parlano chiaro in fin dei conti e a me in conclusione al di là di tutto viene comunque un pensiero… mi viene da riflettere sul fatto che mi sembra quasi impossibile che i soldi vadano buttati nella spazzatura in questo modo e allo stesso modo mi sembra incredibile che forse qualcuno non riesce a capire che quando non si ha più niente ci si deve accontentare, o meglio, se la casa assegnata dallo stato non ha quattro stanze, ma tre pazienza, ringraziamo di essere vivi e di averla, certo però che te la diano già con le infiltrazioni, dà da pensare un po’ lo stesso per forza di cose.

Sarebbe forse meglio aspettare un mese in più ed avere una casa apposto per i prossimi vent’anni che stare un mese in meno ed avere una casa nuova con problemi.
Poi che dire… forse dovrebbero parlare i soggetti interessati, perché a parlare si è buoni tutti, poi vivere le situazioni nella pratica è altra cosa e noi possiamo giudicare soltanto rispetto alla nostra vita, le nostre esperienze e ciò che ci arriva, in questo caso dai media.

Sicuramente, anche se ha dell’incredibile, ci potrà essere chi se ne approfitta da entrambe le parti, il problema è che comunque ci vanno sempre di mezzo pure gli altri, i cittadini italiani che pagano le tasse per qualcosa magari fatto male, non organizzato nel modo migliore o comunque non rispettato da molti.
E la cosa ancora più incredibile è che tutto questo avviene nel mezzo di un qualcosa che ha portato via oltre che case soprattutto vite e vite.

Perché una casa, un’auto la ricompri, la rifai, ma le vite per il momento indietro non si riportano.

Solo per il rispetto generale del tutto, bisognerebbe cercare di fare le cose nel modo migliore, sia da parte dei cittadini, che da parte delle istituzioni, ma evidentemente, ancora c’è da fare veramente tanta strada.