bufala facebook

bufala facebook

Era un po’ che ci pensavo… devo scrivere anche io un post che aiuti la gente a non farsi fregare con questi giochetti.
Si, perché non ne posso più di vedere su Facebook persone che reputo intelligenti, finire non per colpa loro, ma per la loro relativa ignoranza in questo campo, a dare alito a gente che vuol far soldi sostanzialmente fregando il prossimo.

Ogni tanto mi capita, usando Facebook appunto, di vedere che “tizio/a è fan di… Colora e personalizza il tuo profilo” oppure di “Finalmente potrai scoprire chi visita il tuo profilo su Facebook!” e così via… perché di bufale ce ne sono a iosa e non solo riguardo le fan pages.
Ma in ogni caso, partiamo da queste e cerchiamo di dare delle brevi indicazioni generali per evitare la… “cacca”!

Primo cosa su cui dovete riflettere, che vale su Facebook, come nella realtà di tutti i giorni: quando appare qualcosa di “magico” o “miracoloso” o “caspita ganzo / bellino” disponibile con troppa facilità, che si dia per o sembri gratuito… beh… è buona norma stare subito ben attenti, perché probabilmente, è solamente un’ennesima boiata tirata fuori da qualcuno per approfittarsi dell’ignoranza altrui tirando a fare qualche soldo, per sé, non certo per voi altri, eh!

Quindi, ripeto, prima cosa, se vi appare la fan page, il cappero fritto, quel che volete, anche su Facebook, con scritto “Diventa fan, iscriviti a questo gruppo e potrai far questo, questo e quest’altro ancora, bada bellino, che figata, ci sto subito…” allora state subito bene attenti, perché 999 su 1000 è una beneamata cavolata coi controfiocchi!

Bene! Direte voi.
E quindi, io come faccio a sapere, o meglio, a esser sicuro che tutto ciò che mi si presenti sia una clamorosa presa per il deretanooo?

Continua a leggere questo post

avatar occhio

avatar occhio

Sia prima che dopo che uscisse questo film, Avatar, se ne è parlato, parlato, parlato.
A me già quando ti tempestano da ogni dove col fatto che è una gran cosa qui, là, sotto e sopra, di già mi prende l’uggia, o meglio, mi fa l’effetto contrario, ovvero mi inizia a stare antipatico e mi fan venire voglia di non andare a vederlo.
Sarà un rimasuglio o una derivazione di carattere, sapete, tipo, noi bambini che, più ce le dicevano le cose e più si faceva il contrario.

Infatti, se non fosse che ci andavano dei miei amici e che volevo passare comunque la serata, non ci sarei andato proprio personalmente.
Avrei scelto altro, anche se per quanto mi riguarda il panorama è quello che è, sarà che più invecchi e più è difficile stupirti da un certo punto di vista, o semplicemente, gente che ne inventa di nuove ce n’è sempre meno.
E’ tutto un copia copia, pure qui, il che va anche bene, ma dipende da come… e qui, dai, insomma, a livello popolare han fatto abbastanza un bel puzzle, ma sempre derivazioni da altro già inventato rimane in linea di principio.
Beh in fondo, è difficile, creare dal nulla, se non a volte impossibile.

Ora, senz’altro qua c’è il fatto che, almeno per me, questo mi pare il primo film veramente in 3D, tutto, persone vere o non vere, tutto è in 3D, non è che ci son solo gli omini colorati come i puffi perché fatti al computer allora li vedi in 3D, no, ripeto, tutto.
Almeno io avevo visto per ora solamente cartoni animati sostanzialmente, se così li vogliamo ancora chiamare, perché ormai si fa quasi tutto in 3D al computer.
Ormai il confine è sempre più labile e poco manca che ci si debba documentare per sapere se un personaggio è finto o vero in ciò che stiamo vedendo.
Il che, non vorrei fosse preso come una critica, nel senso, è un percorso attualmente inevitabile quanto giusto, basta usarlo nel modo corretto e può dare grandi possibilità, come in questo film, per carità.

Continua a leggere questo post

Oggi, visitando la mia pagina su Youtube, mi è stato proposto il video che potete vedere qui sopra: Questa è la tua carne.

Tutto ciò per me non è assolutamente una novità.
In fondo, già da diverso tempo mi ero messo a studiare il mondo vegetariano, trovandomi d’accordo e cercando di applicarlo nella realtà per quanto mi sia possibile.
Certo per ora non sono riuscito a fare poi molto e la colpa sicuramente è anche e principalmente mia, perché volendo potrei fare molto di più.
Del resto sto procedendo per gradi e soprattutto, sottolineiamo, anche secondo voglia.
Sono ancora agli inizi, ma… sempre meglio di niente sicuramente.

Purtroppo, il mondo che ti circonda, e la nazione in particolare, sicuramente non ti aiuta.
Non che sia perché c’abbia espressamente colpa qualcuno.
Non è che qualcuno fa più schifo di qualcun altro per forza.
E’ che comunque sia, la cultura è la cultura, la consuetudine è la consuetudine e la maggior parte della gente, non per colpa loro nemmeno alla fine è fondamentalmente un animale un po’ più vispo di una pecora, ma che del resto si comporta come tale, cambiando che so io, i capelli o il cappotto solo perché l’ha detto qualcun altro, senza nemmeno rendersene conto.
Chissà se poi siamo vicini ad un punto di svolta, dove… beh! Non ci perdiamo in altri discorsi dai! ;-)

Torniamo a noi, o meglio al video, che è palesemente un breve spot piuttosto cruento atto a vedere se qualcuno si sensibilizza e va a vedere l’inerente sito, ovvero http://www.vegfacile.info, di cui ho già parlato “in questa sede” poiché me lo stavo studiando pure io.
E quando dico “studiando” intendo che non me lo leggevo e basta, ma approfondivo e indagavo su tutto, compresa la proprietaria e tutta la catena di siti, libri e compagnia bella inerente.
Stile 007, certo, se volete, ma penso più sostanzialmente da persona interessata ed accorta nel caso.

Continua a leggere questo post