2dicembre, 08

Non siamo soli.

Ho le lacrime agli occhi, davvero: sono mesi che mi sentivo sola, prigioniera dei miei “pensieri strani” sulla religione, sulla società, sulla condizione attuale di vita dell’uomo. Per quanto cercassi intorno a me, trovavo solo persone non interessate all’argomento, che finivano per tentare di ridicolizzare le mie argomentazioni (quando mi lasciavano esporle). Di colpo, alcuni miei amici mi hanno bollata come “emo”, solo perchè ho idee strane sulla società, odio la TV, faccio discorsi sacrileghi  sulla religione e confesso di essere, da ormai alcuni anni a questa parte, agnostica.

Già alcuni anni fa avevo avuto la stessa sensazione di solitudine ed isolamento a causa delle mie idee; a quel tempo avevo cercato di reprimerle ma naturalmente, quando inizi a guardare il mondo intorno a te con occhio più critico, è dura ricominciare a far finta di nulla e tornare nel “branco” a belare davanti ad un reality televisivo.

Penso che dovrebbero esserci più blog di questo tipo, o che le discussioni su argomenti a sfondo religioso, spirituale, politico, storico, ecc. debbano moltiplicarsi e farsi conoscere, per fare in modo che sempre più persone come me vengano a conoscenza del fatto che non sono soli, che i loro pensieri non sono “strani”, che c’è chi è disposto a discutere con loro in modo serio.  Penso che la gente non debba avere paura di parlare di argomenti “tabù” o mettere in discussione cose come l’esistenza di Gesù Cristo, in quanto la discussione ed il confronto con gli altri non può portare ad altro che ad una maggiore conoscenza ed eventualmente modificazione o sviluppo delle proprie idee, nonché di uno spirito critico e coerente, cosa rara al giorno d’oggi.

  • http://www.robertobandini.it Roberto Bandini

    Che dire se non “Grazie!” ;-)
    Sei una ennesima importantissima soddisfazione che riceve questo blog!
    Tranquilla, non sei sola, ti assicuro che io faccio parte sicuramente del “gruppo”! :)

  • star

    Sei meno sola di quel che credi se guardi bene siamo intanti isolati, ma in tanti.
    Credere di essere soli e la conseguenza di un modo di vivere alienante che non offre spazi di vera condivisione.
    Ci sono persone che per fortuna creano questi spazi non solo per loro, ma anche per gli altri, e questo blog è un esempio.
    Ciao e non sentirti sola!