In Olanda – patria delle biciclette – la richiesta viene dalla potente federazione ciclistica. In Italia potrebbero essere i pedoni ad alzare la voce per chiedere alle case automobilistiche di installare sulle vetture airbag esterni – ovvero protezioni che si gonfiano in caso di impatto – che potrebbero salvare la vita e limitare i danni allo sventurato pedone coinvolto in un incidente d’auto.

I ciclisti olandesi hanno fatto i conti, e pare che l’installazione di airbag esterni sulle auto potrebbe salvare almeno 60 vite all’anno e ridurre gli incidenti gravi di 1.500 unita’.

La federazione ciclistica rende anche noto che il gruppo leader nella costruzione di cinture di sicurezza e air-bag, la svedese Autoliv, avrebbe gia’ sviluppato un airbag che si gonfia alla base del parabrezza.

Come sempre l’Italia rimane al palo per idee e le innovazioni, gli altri paesi pensano al progredire della qualità della vita, noi italiani siamo destinati all’estinzione, siamo un paese dalle grandi potenzialità.

La storia ha dimostrato che siamo capaci di grandi imprese ma purtroppo quella e’ storia ormai l’italiano e’ sempre più pessimista, più racchiuso in se stesso, più concentrato sulle futilità della vita che su le cose importati.

Continuo a sperare che qualcosa cambi, e continuerò a farlo perchè sono orgoglioso di essere italiano.
Sono orgoglioso dell’italia che ha dato i natali a Leonardo Da Vinci, e a tanti altri personaggi che con le loro invenzioni hanno cambiato la faccia del mondo.

Gente che aveva voglia di cambiare in meglio la vita, queste sono le persone che stimo e ammiro, non star della tv e dello sport che si concentrano solo sui propri interessi.